Italiano
Facebook
Instagram
Twitter
‹ Ritorna al programma

BANDE DE FILLES

..
..

Sezione

Concorso 16-20

Regia

Céline Sciamma

Nazione

Francia

Anno

2014

Produzione

Hold up Films; Lilies Films

Credits

Sceneggiatura

Céline Sciamma

Fotografia

Crystel Fournier

Montaggio

Julien Lacheray

Musica

Para One

Interpreti

Karidja Touré, Assa Sylla, Lindsay Karamoh, Marietou Touré, Idrissa Diabate, Simina Soumare, Cyril Mendy, Djibril Gueye

Lingua

v.o. francese

Sottotitoli

st. inglese/italiano

Durata

112'

Fascia d'età

....

Il film

Marienne vive i suoi 16 anni come una serie di divieti. La censura del quartiere, la legge dei ragazzi, le difficoltà della scuola. Il suo incontro con tre ragazze che si ritengono libere da queste costrizioni cambia tutto. Ballano, combattono, parlano ad alta voce, ridono di tutto. Marienne così diventa Vic ed entra nella banda per vivere la sua gioventù.

..

la regista

 

Céline Sciamma (Pontoise 1980) Dopo una laurea magistrale in letteratura francese, frequenta la scuola parigina di cinema, La Fémis. Tra il 2004 e il 2006 collabora alla stesura della sceneggiatura di Les Premières Communions (2004) e Cache ta joie (2006), cortometraggi di Jean-Baptiste de Laubier. Debutta alla regia nel 2007 con Naissance des pieuvres che viene premiato con il Premio Louis-Delluc per la migliore opera prima e il Prix de la Jeunesse al Festival du Film de Cabourg, e viene nominato invece per la migliore opera prima ai Premi César 2008. Nel 2010 dirige il cortometraggio Pauline, nello stesso anno collabora alla sceneggiatura di Ivory Tower. Nel 2011 vince il Premio della Giuria ai Teddy Award 2011 di Berlino, il Premio Ottavio Mai e Premio del pubblico al Torino GLBT Film Festival per il suo secondo lungometraggio, Tomboy.

 

dichiarazione della regista

 

Il primo desiderio sono i personaggi. Queste ragazze che incrociavo nel quartiere delle Halles, nella metropolitana, alla Gare du Nord. In bande, brucianti, vive, danzanti. Proseguendo la ricerca sui loro Skyblogs sono rimasta affascinata dalla loro estetica, dal loro stile, dalle loro pose.

Al di là di questa energia seducente c’era in questi personaggi la presenza di elementi forti ed intimi che andavano dritti al cuore del mio progetto di cineasta: la costruzione della personalità femminile con le sue pressioni e i suoi divieti, l’affermazione dei desideri, il gioco con le identità. Tramite loro volevo proseguire il mio lavoro attorno alle problematiche della gioventù e dei percorsi iniziatici ma all’interno di un precipitato di contemporaneità, ancorato a una realtà francese, politica“.

Proiezioni

16 Novembre, 18:15 Espocentro
17 Novembre, 08:30 Cinema Forum

Downloads

Premio Utopia
Sponsor principale
Sponsor
  
Patronato