Italiano
Facebook
Instagram
Twitter
‹ Ritorna al programma

FUORISCENA

..
..

Sezione

Fuori concorso

Regia

Massimo Donati, Alessandro Leone

Nazione

Italia

Anno

2013

Produzione

Ester Produzioni e GA&A

Credits

Sceneggiatura

Massimo Donati e Alessandro Leone

Fotografia

Daniele Azzola

Montaggio

Piero Lassandro

Musica

Laura Lobetti Bodoni, Rolando Marchesini

Interpreti

Allievi e insegnanti dell'Accademia Teatro alla Scala

Lingua

v.o. italiano

Sottotitoli

st. inglese

Durata

84'

Fascia d'età

....

Il film

Un anno di corsi all'Accademia Teatro alla Scala. Gli allievi che vi sono stati ammessi, dopo una severa selezione, sono impegnati in una full immersion per tutto il tempo. La danza, il canto, la scenografia, la concezione e preparazione dei costumi sono attività a cui si affiancano i corsi di lingue e le materie previste dalle varie fasce d'età. Un’immersione nell’intimità, nella spettacolarità, nel rigore. Perché percorrere la strada verso il tempio della Scala è un privilegio che in cambio chiede tutto.

..

i registi

 

Massimo Donati è sceneggiatore e regista. Ha scritto la sceneggiatura di Tre lire il primo giorno diretto da Andrea Pellizzer. Fuoriscena è il suo primo lungometraggio.

 

Alessandro Leone è un critico cinematografico, sceneggiatore e regista. Ha scritto la sceneggiatura di Fuga dal Call Center diretto da Federico Rizzo. Fuoriscena è il suo primo lungometraggio.

 

Ludmilla Bauerfeldt

soprano

 Nata a Rio de Janeiro, dove ha cominciato gli studi artistici presso la Escola Técnica de Teatro "Martins Pena", nel 2004 ha intrapreso un percorso di approfondimento della tecnica vocale e del repertorio lirico presso il Conservatorio di Musica di Rio. Si è diplomata in canto presso l'Università della stessa città.

Ha frequentato masterclass di Mitsuko Shirai, Martin Schmidt, Marina Venuti, Mark Marlham. Vincitrice, nel 2008, del primo premio del Concorso Internazionale "Bidù Sayão" di Belo Horizonte, ha ottenuto nel 2010 il primo premio e il premio del pubblico al Concorso del Theatro Municipal di Rio.

Nel 2011 è stata ammessa all’Accademia di perfezionamento per cantanti lirici del Teatro alla Scala, dove si è diplomata nel giugno 2013.

Nel 2014 è interprete di Adina ne "L’elisir d’amore" di Donizetti al Kissinger Sommer Festival a Bad Kissingen. Si è appena aggiudicata il Primo Premio dell'International Maria Callas Grand Prix ad Atene.

 

Luigi Angelo Maresca

pianoforte

Luigi Angelo Maresca è nato a Salerno nel 1987. A 7 anni inizia lo studio del pianoforte e a 12 entra al Conservatorio di Salerno. Studia sotto la guida del Maestro Luigi D'Ascoli (allievo di Carlo Bruno).

Diplomatosi nel 2008 col massimo dei voti e la lode, frequenta il corso biennale abilitante per la classe di concorso AJ77, laureandosi nel 2010.

Nello stesso anno sviluppa l’interesse per la figura di maestro accompagnatore che lo porta a vincere la borsa di studio per maestri collaboratori presso il Teatro lirico sperimentale A. Belli di Spoleto. Nel febbraio 2013 termina il biennio specialistico in "maestro accompagnatore e collaboratore al pianoforte" ottenendo il massimo dei voti, lode e menzione speciale presso il Conservatorio G. Martucci di Salerno.

Fra il 2012 e il 2014 frequenta il Corso di perfezionamento per maestri collaboratori dell’Accademia Teatro alla Scala. Nel corso degli studi in Accademia è maestro al cembalo in La scala di seta di Rossini, in scena al Teatro alla Scala nel 2013, sotto la direzione di Christophe Rousset, per la regia di Damiano Michieletto. Come maestro accompagnatore segue inoltre il Falstaff di Verdi al Teatro Verdi di Busseto. Attualmente è impegnato nella Cenerentola di Rossini al Teatro alla Scala.

 

Accademia Teatro alla Scala

Nel 2011 l’Accademia del Teatro alla Scala ha festeggiato i suoi primi dieci anni come Fondazione, ma le sue origini sono ben più lontane nel tempo. Si deve risalire al 1813, anno della creazione dell’Imperial Regia Accademia di Ballo, l’odierna Scuola di ballo, per trovare le prime radici di quella vocazione che il Teatro alla Scala ha sempre dimostrato nel formare giovani talenti. Quella stessa vocazione, affinché non si disperdesse il prezioso patrimonio della tradizione lirica italiana, si è rinnovata nel 1950 con la nascita, ad opera di Arturo Toscanini, della scuola dei “Cadetti della Scala”, di cui l’attuale Accademia di perfezionamento per cantanti lirici è l’autorevole erede. E negli anni Settanta Tito Varisco, all’epoca direttore degli allestimenti scenici, dando vita al corso per scenografi realizzatori, ha voluto che si trasmettesse, di generazione in generazione, l’eccellenza dell’abilità creativa e manuale degli artisti scaligeri.

Da allora l’attività formativa legata all’istituzione milanese ha conosciuto uno sviluppo costante. La progressiva diversificazione delle proposte didattiche ha portato nel 1991 alla nascita della Direzione Scuole, Formazione e Sviluppo, che nel 2001 si è resa autonoma con la creazione della Fondazione Accademia Teatro alla Scala.

Oggi, sotto la Direzione di Luisa Vinci e la Presidenza di Pier Andrea Chevallard, l’Accademia conta mille allievi, quaranta corsi distribuiti in quattro dipartimenti: Musica, Danza, Palcoscenico-Laboratori, Management.

Proiezioni

19 Novembre, 20:45 Espocentro

Downloads

Prima svizzera
Sponsor principale
Sponsor
  
Patronato