Italiano
Facebook
Instagram
Twitter
‹ Ritorna al programma

LA ROUTE D'ISTANBUL

..
..

Sezione

Concorso 16-20

Regia

Rachid Bouchareb

Nazione

Francia

Anno

2016

Produzione

3B Productions

Credits

Sceneggiatura

Olivier Lorelle, Yasmina Khadra, Zoe Galleron, Rachid Bouchareb

Fotografia

Benoît Chamaillard

Montaggio

Yannick Kergoat / Emmanuelle Jay

Musica

Eric Neveux

Interpreti

Astrid Whettnall, Pauline Burlet, Patricia Ide, Abel Jafri, Fawzi B. Saichi

Lingua

v.o. francese, inglese, arabo

Sottotitoli

st. italiano

Durata

98'

Fascia d'età

....

Il film

Elizabeth, madre della diciannovenne Elodie, una sera non la vede tornare a casa dopo un weekend che avrebbe dovuto trascorrere da un compagna di scuola. In realtà la ragazza ha deciso di convertirsi all'Islam e di raggiungere la Siria passando per Cipro e la Turchia. Da quel momento per Elizabeth inizia una ricerca dapprima confusa e poi sempre più mirata. Decide di partire con un'amica per cercare Elodie la quale, dopo un lungo silenzio, si fa nuovamente sentire per affermare la propria indipendenza.

..

Il regista

 

Rachid Bouchareb è nato a Parigi il 1º settembre del 1953, figlio di immigrati algerini. Dal 1977 al 1983, ha lavorato come assistente nel canale televisivo nazionale francese. Fin dai suoi esordi da regista (Bâton rouge, 1985), Rachid Bouchareb affronta i temi dell'immigrazione, dello sradicamento e le questioni relative alla doppia identità della generazione che vive a contatto di due culture. Il suo primo lungometraggio Poussières de vie nel 1995 viene nominato nella rosa dei candidati per l'Oscar al miglior film straniero, mentre nel 2001 Little Senegal, girato nella comunità afro-americana di Harlem, a New York, riscuote un notevole successo di critica e di pubblico. La consacrazione definitiva arriva però con Days of Glory (premio collettivo per la miglior interpretazione maschile a Cannes nel 2006, che totalizza nelle sale francesi tre milioni di entrate), che narra la storia delle migliaia di “tirailleurs” africani morti per la Francia durante i conflitti mondiali. Il film provoca molte discussioni in Francia e risveglia le autorità politiche: il presidente Jacques Chirac rivalorizza le pensioni dei vecchi combattenti africani da troppo tempo dimenticati e Rachid Bouchareb viene nominato Cavaliere della Légion d'honneur. London River (2009) viene proiettato fuori concorso a Castellinaria. Il lungometraggio Uomini senza legge, in competizione ufficiale a Cannes nel 2010, provoca nuovamente un grande fermento nella società civile e politica francese. Bouchareb racconta la storia di tre fratelli algerini che, a partire dal 1925 e in un arco temporale di 35 anni, hanno vissuto le vicende storiche che hanno coinvolto l'Algeria e la Francia. Seguiranno Just Like a Woman (2012) e Two Men in Town (2014).

Proiezioni

15 Novembre, 18:15 Espocentro
18 Novembre, 08:30 Cinema Forum

Downloads

Prima svizzera
Sponsor principale
Sponsor