IL CINEMA E LA DIVINA COMMEDIA

Nell'ambito delle attività culturali legate al cinema che Castellinaria Festival del cinema giovane intende proporre alle scuole durante tutto l'anno, si iscrive l'incontro con il direttore artistico Giancarlo Zappoli dedicato a Dante Alighieri, in occasione del 700esimo della sua morte, e più precisamente al Cinema e la Divina Commedia.

 

La Divina Commedia (e in particolar modo l’Inferno) attirò sin da subito la fantasia creativa di pittori e scultori. La settima arte, nel momento in cui nasceva, non poteva a sua volta restare insensibile al suo fascino. Giancarlo Zappoli illustrerà un percorso che, partendo dalle origini del cinema e dopo una premessa dedicata alle arti figurative che non erano certo ignote ai primi cineasti, propone questo interessante rapporto nel suo sviluppo cronologico suddividendolo in due filoni.

 

Si mostrerà come il cinema abbia affrontato i canti più noti dell’Inferno a partire dal primo lungometraggio (datato 1911 e realizzato in Italia a Milano) per arrivare alla rilettura contemporanee ad opera di Woody Allen. Si vedrà poi con quale approccio ci si sia accostati alla descrizione della vita di Dante sia al cinema che in televisione. Non si tratterà solo di rivisitare la rappresentazione, nei vari periodi, dei personaggi o delle situazioni più note della Commedia ma anche di osservare come le innovazioni della tecnologia e lo stesso contesto storico sociale in cui le opere cinematografiche sono state realizzate, abbiano dato luogo a letture differenti.

 

Gli istituti scolastici del Cantone che fossero interessati ad ospitare questi incontri, in presenza oppure in streaming, possono fare richiesta alla segreteria del Festival, scrivendo a: segretariato@castellinaria.ch

09.01.2022
Torna su